Giulia tra i dieci modelli più sicuri del 2016 per Euro NCAP

Di Ottavia E.Molteni

panoramica-alfa-romeo-giulia-2016Sono vent’anni esatti da quando Euro NCAP (acronimo che si svolge in “European New Car Assessment Program”) rappresenta il “faro” che illumina il livello di sicurezza raggiunto dai nuovi modelli auto lanciati sul mercato.

Prima di addentrarci nella classifica e scoprire quali nel 2016 hanno meritato le prime dieci posizioni (“Top Ten”), alcuni numeri per illuminare l’importanza legata all’introduzione di questo programma di valutazione a livello continentale: il numero di vite salvate grazie ai risultati dei crash test è stimato in oltre 78mila; più di 630 le schede compilate e pubblicate; circa 1.800 vetture “provate” contro ogni tipo di urto.

Ad oggi, informano da Euro NCAP, la vendita di auto sul mercato europeo è accompagnata, in 9 casi su 10 dal punteggio, espresso in stelle, ricevute al termine di prove che, al pari dell’industria di settore, si aprono costantemente nel tempo alle più recenti innovazioni tecnologiche.

A partire dal 2017, ad esempio, per poter essere soggetti a valutazione i nuovi modelli immessi in commercio dovranno essere dotati di frenata automatica di emergenza (AEB), sistema di controllo della velocità, e Lane Support System per segnalare il superamento della linea di careggiata.

Parla giapponese, ma è la più sicura tra quelle proposte sulla piazza europea, tanto da aver ricevuto le “Cinque Stelle Euro NCAP” già con la versione di serie.

Di Toyota Prius sono stati sottolineati, in particolar modo, due elementi compresi nel pacchetto “Safety Sense“: l’efficacia delle soluzioni introdotte per l’assorbimento degli urti laterali e il puntuale funzionamento del sistema di frenata d’emergenza.

Quanto alle aree canoniche indicate nel protocollo applicato ad oggi (Adulti, Bambini, Pedoni, Assistenza), le più alte valutazioni in termini di protezione relative alla vettura nipponica, arrivata lo scorso anno a tagliare il traguardo della terza generazione dal suo lancio nel 1997, sono state assegnate con riferimento alla prima ed ultima categoria, con percentuali rispettivamente del 92% e dell’85%.
LE ALTRE MEDAGLIE PER LA SICUREZZA AUTO 2016

Alle spalle si è posizionata Mercedes Classe E. La vettura executive del Marchio della Stella ha brillato grazie alle soluzioni offerte per salvaguardare la salute di conducente e passeggeri (sia adulti sia bambini), giudicate eccellenti per ambedue le categorie.

A convincere, contribuendo all’assegnazione delle “Cinque Stelle” già alla versione standard del modello, sono stati inoltre il dispositivo che consente al driver di impostare la velocità massima di marcia e la resa dell’Autonomous Emergency Braking.

Nuovo spostamento sulla mappa geografica, con ritorno in Giappone, per la terza posizione in classifica, che premia Toyota Hilux nella versione non di serie, ma arricchita con il “Safety Pack”.

Il pick-up del Sol Levante è risultato in grado, tra gli altri, di segnalare al conducente i limiti vigenti in un preciso tratto di strada a partire dalla lettura dei segnali operata attraverso la telecamera di bordo.

Fonte: Fleetmagazine.com

Lascia un Commento

Your email address will not be published.*



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Back to top