MINI Countryman John Cooper Works: il SUV “piccante” debutta in Europa

Debutterà ufficalmente al Salone di Shanghai 2017 la seconda generazione di MINI Countryman John Cooper Works, il SUV sportivo che vanta ora un motore 2 litri da 231 CV, il più potente mai montato su una MINI, con trazione integrale e cambio manuale di serie. Nel frattempo, ecco tutte le informazioni per l’Europa.

Sotto al cofano della MINI più potente di sempre batte un motore 4 cilindri 2 litri, TwinPower turbo, da 231 CV e 350 Nm di coppia. La seconda generazione di MINI Countryman John Cooper Works si dota ora di trazione integrale ALL4 di serie, in abbinamento ad un cambio manuale a sei rapporti, una scelta che va contro corrente e che rispecchia la ritrovata indole sportiva del SUV di MINI. Certo, in opzione è sempre possibile scegliere il cambio automatico a 8 rapporti Steptronic, anche se il manuale è sicuramente più indicato per la vettura.

Trattandosi di un SUV, MINI Countryman John Cooper Works si presenta come il perfetto connubio tra “race feeling” e divertimento di guida su strade sterrate. In ogni caso, i numeri per divertirsi alla grande ci sono tutti: l’accelerazione da 0 a 100 km/h è coperta in 6,5 secondi, mentre la velocità massima è di 234 km/h.

A questo si aggiunge la praticità della vettura, derivata dalla nuova piattaforma modulare UKL: il bagagliaio può essere ampliato da 450 a 1.390 litri e nell’abitacolo c’è finalmente spazio per 5 persone comode.

“Racing” dentro e fuori

A questo si aggiunge un pacchetto completo di estetica e tecnica, realizzato con il know-how delle corse della John Cooper Works, comprendente, oltre al motore e alla trazione integrale, l’assetto sportivo con cerchi in lega John Cooper Works da 18 pollici e impianto frenante sportivo Brembo, oltre ad una serie di dettagli esclusivi nella scocca per ottimizzare le caratteristiche di aerodinamica e l’afflusso dell’aria di raffreddamento, un cockpit speciale con sedili sportivi John Cooper Works.

Trattandosi di un allestimento top di gamma, il nuovo MINI John Cooper Works Countryman è dotata di un equipaggiamento di serie decisamente ricco, completo di MINI Driving Modes, proiettori a LED, Comfort Access, infotainment MINI Visual Boost con assistente personale MINI Connected.

Sotto al cofano: tecnologia ed esperienza

Il propulsore 2.o è dotato di una versione speciale della tecnologia MINI TwinPower Turbo, con sistema di sovralimentazione integrato nel collettore di scarico costruito in getto di acciaio, iniezione diretta di benzina, comando valvola variabile VALVETRONIC e variatore di fase degli alberi a camme (Doppio VANOS).

Ulteriori particolarità del motore sviluppato per i nuovi modelli John Cooper Works sono pistoni speciali, un intercooler di grandi dimensioni e un radiatore supplementare del liquido di raffreddamento. A ciò si aggiungono l’impianto di scarico sportivo che non solo supporta le caratteristiche prestazionali del motore ma che le mette in scena anche a livello acustico ed estetico. La minore contropressione dei gas di scarico favorisce l’erogazione lineare di potenza, mentre una farfalla nello scarico e la particolare geometria del terminale di scarico permettono di realizzare il tipico emozionante sound del propulsore di tutti i modelli John Cooper Works. Inoltre, l’impianto di scarico sportivo si presenta con mascherine cromate dei doppi terminali di scarico tagliate oblique.

John Cooper Works vuol dire anche una tradizione di oltre 50 anni nel campo delle corse, con modelli iconici come la MINI classica al Rally Monte Carlo oppure la più recente esperienza al Rally Dakar 2017.

Presentato ufficialmente al prossimo Salone di Shanghai, il nuovo MINI Countryman John Cooper Works sarà ordinabile alla fine della primavera.

Fonte: HDMotori.it

Lascia un Commento

Your email address will not be published.*



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Back to top