Occhio alle gomme! Controllate lo stato dei pneumatici

Molti automobilisti, pur essendo sicuramente prudenti, non attribuiscono la dovuta importanza allo stato dei pneumatici

Molti automobilisti, pur essendo sicuramente prudenti, non attribuiscono la dovuta importanza allo stato dei pneumatici – che restano sempre l’unico punto di contatto con la strada – soprattutto per scarsa informazione sulla materia.

Fortunatamente ogni anno a primavera inoltrata ci pensa la Polizia della Strada assieme ad Assogomma a rilanciare in tutta Italia l’operazione “Vacanze sicure – Pneumatici sotto controllo”, proprio con lo scopo di mantenere viva l’attenzione per questo componente fondamentale delle nostre autovetture e per di più nel periodo cruciale dei grandi esodi estivi.

La raccomandazione è, innanzitutto, di fare attenzione a tutto quello che riguarda il capitolo pneumatici della propria vettura: pressione di gonfiaggio, usura del battistrada, condizioni generali, corretto montaggio, gomme non conformi o non omologate, pneumatici estivi, ecc., con il consiglio di affidarsi agli specialisti del settore e non a gommisti improvvisati che magari ne sanno anche meno di noi.

Per quanto riguarda poi i veri e propri controlli su strada, ogni anno l’iniziativa coinvolge un certo numero di regioni alle quali la Polstrada dedica un’attenzione particolare e i cui risultati poi confluiscono in una statistica complessiva, che fino ad oggi ha visto oltre 150.000 controlli. Quest’anno è il 14° consecutivo di questo progetto che si conclude il 5 giugno, e le regioni coinvolte sono Emilia Romagna, Sicilia, Calabria, Trentino Alto Adige, Sardegna e Puglia.

Il programma della Polstrada prevede una prima parte di attività formativa specifica in aula e poi una seconda parte, su strada per i controlli, che si prevede quest’anno saranno oltre 10.000; poi i dati verranno raccolti e analizzati dal Politecnico di Torino e i risultati verranno illustrati a luglio, in concomitanza con l’inizio degli esodi estivi, in occasione di una conferenza stampa che ancora una volta avrà lo scopo di sensibilizzare gli automobilisti sul tema.

Dobbiamo dire che tutto sommato gli automobilisti hanno accolto con favore questa iniziativa, poiché le cifre dimostrano che è aumentata la sensibilizzazione su questo tema, tanto è vero che nelle località oggetto negli anni precedenti di controlli mirati, le infrazioni sono diminuite.

“Purtroppo però sono ancora troppi i conducenti che circolano con pneumatici lisci o danneggiati o gonfiati a pressioni sbagliate e che utilizzano pneumatici non omologati – osserva il Dott. Giuseppe Bisogno, Direttore del Servizio Polizia Stradale – e per contrastare questa tendenza è necessario un impegno a 360 gradi: prevenzione, controlli, informazione, per promuovere un approccio culturale di legalità sulle strade. Non si tratta solo di evitare la sanzione pecuniaria, in gioco vi è un interesse certamente superiore: la nostra e l’altrui sicurezza”.

Fonte: Auto.it

Lascia un Commento

Your email address will not be published.*



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Back to top