Seat Arona, anche il marchio spagnolo ora ha un “baby Suv”

Svelato a Barcellona il nuovo modello, lungo 4,13 metri e costruito sulla base dell’Ibiza

Viene dalla Spagna l’ultima arrivata nel redditizio segmento dei B-Suv, quelli di taglia urbana (che hanno quadruplicato le vendite dal 2015): si chiama Seat Arona e, come spiega il costruttore in una nota ufficiale, “si posiziona come una ‘sorella più piccola’ nella gamma dei Suv” del marchio iberico; quest’ultimo annovera già la più grande Ateca e la futura sport utility di taglia large, attesa il prossimo anno.

Presentata alla stampa in un evento organizzato a Barcellona, la Arona condivide la base costruttiva e meccanica con la nuova Ibiza – si tratta della piattaforma modulare MQB A0 del gruppo Volkswagen, proprietario di Seat – rispetto a cui è più alta di 10 cm e più lunga di 8 cm, per 413 cm complessivi. L’altezza da terra la rende adatta anche al fuoristrada leggero (ma mancano le 4 ruote motrici) anche se la Arona punta soprattutto sull’abitabilità interna, come testimonia il vano di carico da 400 litri di volume.

“Siamo nel pieno della più grande offensiva di prodotto mai intrapresa dal nostro marchio”, specifica in una nota ufficiale Luca de Meo, nella foto sopra, presidente di Seat. “Al momento dell’arrivo del prossimo Suv di grandi dimensioni avremo contato, in media, una nuova vettura ogni sei mesi in questi due anni e mezzo. Abbiamo destinato 900 milioni di euro nella Ricerca e Sviluppo di Ibiza e Arona; queste cifre sono parte del totale di 3,3 miliardi di euro di investimenti allocati per il periodo 2015-2019”.

CAIBAL

Dalla Ibiza la Arona deriva anche il ricco corredo dedicato alla sicurezza: quest’ultimo propone dispositivi come la frenata automatica di emergenza con riconoscimento del pedone, cruise control adattivo, il sistema di monitoraggio dello stato psicofisico del conducente e gli ausili elettronici che monitorano il traffico in retromarcia e quello presente nell’angolo morto dei retrovisori. L’infotainment si gestisce invece da un touchscreen da 8” posto al centro della plancia, compatibile con smartphone.

Quattro gli allestimenti previsti – Reference, Style, FR e Xcellence – alcuni completi di fari a led e del Seat Drive Profile: include 4 modalità di guida e la regolazione dell’assetto. L’offerta motoristica a benzina spazia dal 3 cilindri 1.0 TSI da 95 o 115 CV al 4 cilindri TSI da 150 CV. Per chi fa tanta strada c’è il 4 cilindri 1.6 TDI a gasolio da 95 o 115 CV. Il cambio automatico a doppia frizione e 7 rapporti è disponibile in opzione e nel 2018 arriverà la versione a metano, basata sul TSI da 1 litro di cubatura e 90 CV. Il debutto pubblico della nuova Arona è atteso per il prossimo Salone di Francoforte, a settembre: in concessionaria la vedremo a fine anno.

Fonte: LaStampa.it

Lascia un Commento

Your email address will not be published.*



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Back to top