Subaru Impreza: il ritorno

Abbiamo guidato la nuova Subaru Impreza: la quinta generazione della compatta giapponese a trazione integrale è tornata in Italia con caratteristiche poco adatte (motore 1.6 aspirato a benzina e cambio automatico CVT) al nostro mercato

Comfort
Comoda, silenziosa e spaziosa: difficile chiedere di meglio.
Costi
Prezzi molto interessanti in rapporto ai contenuti offerti. Consumi altini…
Piacere di guida
Assetto, sterzo e freni convincono. Il motore, però, è poco vivace e il cambio CVT non è adatto alla guida sportiva.
Ambiente
La nuova Subaru Impreza emette tanta CO2 (145 g/km): colpa del motore assetato e del cambio a variazione continua.

La Subaru Impreza è tornata in Italia dopo aver “saltato” un giro: la quinta generazione della compatta giapponese a trazione integrale ha già conquistato la critica del Sol Levante (che le ha assegnato il prestigioso riconoscimento di Auto dell’anno in Giappone) ma dovrà faticare più del previsto per sedurre i clienti europei.

Il motivo? La gamma poco varia: il motore, infatti, è per il momento solo uno (un 1.6 aspirato a benzina) così come il cambio, un automatico CVT a variazione continua. Due elementi che rendono la nuova Subaru Impreza un’auto unica nel suo genere e priva di rivali ma al tempo stesso poco adatta agli esigenti automobilisti del Vecchio Continente: scopriamo insieme i pregi e difetti della “segmento C” nipponica.

Comoda e spaziosa

Ricordate la Subaru Impreza che dominava nei rally (sei Mondiali – tre Piloti e tre Costruttori – conquistati tra il 1995 e il 2003)? Dimenticatela.

La quinta generazione della compatta delle Pleiadi è – come la terza serie – una “segmento C” a cinque porte tanto tradizionale nelle forme quanto fuori dagli schemi nei contenuti. La presenza della trazione integrale non incide però in alcun modo sullo spazio a disposizione dei passeggeri e dei bagagli (notevole) e sul comfort (l’abitacolo è molto silenzioso).

Assetto e sterzo sì, motore e cambio “ni”

La nuova Subaru Impreza è, in poche parole, una compatta adatta alle famiglie costruita con cura (come dimostrano alcuni dettagli come il buon livello degli assemblaggi e la presenza delle utili bocchette d’aerazione posteriori).

Il piacere di guida è garantito da un assetto riuscito (un giusto compromesso tra divertimento e comfort) e da uno sterzo piuttosto preciso mentre non convince in pieno la scelta di proporre questa vettura sul mercato solo con un motore 1.6 aspirato a benzina (un’unità da 114 CV che va “tirata” e che non brilla alla voce “consumi”, stare sopra quota 15 km/l è praticamente impossibile nell’uso reale) e con un cambio automatico CVT a variazione continua tanto fluido nella guida normale quanto poco reattivo quando si schiaccia un po’ più a fondo sul pedale dell’acceleratore.

Ottimo rapporto qualità/prezzo

I prezzi della Subaru Impreza sono molto interessanti, soprattutto in rapporto ai contenuti offerti.

La versione “base” Pure costa solo 19.990 euro e ha una dotazione di serie già completissima: quattro alzacristalli elettrici, assistente alle partenze in salita, autoradio Android Auto Apple CarPlay Aux-in Bluetooth CD USB con comandi al volante, climatizzatore automatico e sensore luci. Senza dimenticare l’incredibile dotazione di sicurezza: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore, attacchi Isofix, controlli di stabilità e trazione e sistema EyeSight (cruise control adattivo, frenata automatica e mantenimento della corsia).

La Subaru Impreza Style (la versione che dovrebbe conquistare il maggior numero di clienti) costa invece 24.490 euro e aggiunge: cerchi in lega da 17”, climatizzatore automatico bizona, fari a LED, fendinebbia, due portabicchieri nel bracciolo posteriore, retrovisori ripiegabili e riscaldati, sbrinatore spazzole tergicristalli, sedili anteriori riscaldabili, sensore pioggia, Subaru Starlink con display da 8”, telecamera posteriore, vetri posteriori oscurati, volante e pomello marce rivestiti in pelle.

La più ricca versione Style Navi (quella da noi provata in occasione del nostro primo contatto) costa 26.490 euro e può vantare in più il navigatore e il sistema di accesso e avviamento a pulsante senza chiave.
Scheda tecnica
Motore benzina, boxer
N. cilindri/cilindrata 4/1.600 cc
Potenza 84 kW (114 CV) a 6.200 giri
Coppia 150 Nm a 3.600 giri
Trazione integrale
Velocità max 180 km/h
Acc. 0-100 km/h 12,4 s
Consumo urb./extra/medio 12,5/18,2/15,6 km/l
Dimensioni 4,46/1,78/1,48 m
Passo 2,67 metri

Fonte: Panorama-Auto.it

Noleggioalungotermine.info-Galleria Gandhi ,21-20017-Mazzo Di Rho (Mi)-Tel.02/98996931-E-Mail:info@noleggioalungotermine.info

Lascia un Commento

Your email address will not be published.*



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Back to top